CONSERVATIVA

L’odontoiatria conservativa si propone di ripristinare la salute dei denti colpiti dalla carie o da traumi attraverso l’eliminazione del tessuto malato o infetto, la disinfezione della cavità del dente ed il riempimento della cavità stesso, con conseguente ripristino della funzione masticatoria. Per raggiungere tale scopo vengono utilizzati dei materiali appositi, detti compositi, tali resine aderiscono direttamente al tessuto sano, riducendo al minimo la quantità di dente da asportare. Tali procedure un tempo venivano denominate “otturazioni”.
In base alla grandezza della cavità da ripristinare, in alcuni casi può essere opportuno non effettuare una ricostruzione “diretta” nella bocca del paziente, ma è consigliabile eseguire un intarsio.